Come neutralizzare le radiazioni del cellulare

Eccovi i dieci consigli per limitare i danni delle radiazioni del cellulare.

I bambini non devono usarlo, se non in caso di emergenza.
Gli SMS sono tollerati, ma meglio limitare anche quelli.
In Francia è vietata la pubblicità dei telefoni cellulari rivolta ai minori di 14 anni,e non è un caso.
Sempre servirsi di auricolari con cavo, non quelli wireless
Anche il vivavoce è comunque meglio
Se c’è poca rete, poco campo (lo vedete dalla barre sul display) non chiamare. Necessita più potenza radiante, quindi più radiazioni e danni.
Quando siete in movimento cercate di non usarlo: ad esempio  in treno ed in auto, meno segnale, più radiazioni
Assolutamente non vicino alla testa in fase di chiamata dove le radiazioni sono più forti, aspettate la risposta (vivavoce come soluzione possibile).
Niente cellulare in tasca né nel taschino della camicia o della giacca.
come neutralizzare le radiazioni del cellulare Alternate orecchio e riducete la durata delle chiamate.

Esiste una linea fissa, se potete usatela! o strumenti
di instant messaging come ad esempio Skype

NON DORMITE ASSOLUTAMENTE con il cellulare vicino alla testa, ad esempio usandolo come sveglia.

Andate da un chiropratico,  esperto in il Metodo Sanrocco Total Body Modification(TBM), Kinesiologia Applicata e Activator technique, che vi proverà come la forza muscolare viene meno (come potrete vedere nei video qui sotto) a contatto del vostro amato cellulare.

Lui  troverà il modo per neutralizzare i danni delle radiazioni al vostro campo elettromagnetico con il metodo Sanrocco (insieme con la terapia dei meridiani: vanno stimulate, in diversi fasi di respirazione,  i punti associati del vaso concezione insieme con i punti che regolano tutti punti associati e con un anello d’oro sopra  un punto particolare del vaso concezione vicino all’angolo di Louis)  .

 

Nessuno può più fumare negli edifici pubblici a causa del fumo passivo, per cui sono state costruite stanze per fumatori. Forse un giorno i nostri figli, o forse i nostri nipoti, potranno usare il cellulare SOLO in apposite stanze. Solitamente servono due generazioni prima che le persone accettino il pericolo di qualcosa di nuovo e non credano più nella pubblicità sponsorizzata dove cercano di convincerci che un prodotto non solo è necessario ma assolutamente non pericoloso (basta pensare alla pubblicità degli anni Cinquanta dove ci convincevano che fumare faceva bene alla salute (serie televisiva: MadMan).

Sono sicuro che fra due generazioni ammetteranno che l’uso dei cellulari può provocare tanti dolori e seri problemi di salute.

Fiorella Belpoggi, direttrice dell’Area Ricerca dell’Istituto Ramazzini e leader di uno studio sull’impatto delle radiazioni sui ratti, afferma che:

Sebbene l’evidenza sia quella di un agente cancerogeno di bassa potenzail numero di esposti è di miliardi di persone, e quindi si tratta di un enorme problema di salute pubblica, dato che molte migliaia potrebbero essere le persone suscettibili a danni biologici da radiofrequenze. Inoltre i nostri dati rafforzano la richiesta di adottare precauzioni di base a livello globale. Semplici misure sugli apparecchi, come un auricolare a molla incorporato nel telefono, oppure segnalazioni di pericolo sia nelle istruzioni che nella confezione di acquisto perché l’apparecchio venga tenuto lontano dal corpo. Certo non immagino che si possa tornare indietro nella diffusione di questa tecnologia, ma sono sicura che si possa fare meglio. La salute pubblica necessita di un’azione tempestiva per ridurre l’esposizione, le compagnie devono concepire tecnologie migliori, investire in formazione e ricerca, puntare su un approccio di sicurezza piuttosto che di potenza, qualità ed efficienza del segnale radio. Siamo responsabili verso le nuove generazioni e dobbiamo fare in modo che i telefoni cellulari e la tecnologia wireless non diventino rischi conosciuti e ignorati per decenni.

Vede Anche Articolo : http://mathieuvouillamoz.com/mal-di-testa-elettromagnetismo-emozioni

Dimostrazione di come neutralizzare le radiazioni del cellulare

Print Friendly, PDF & Email