Pallacanestro Cantù: I tempi di recupero venivano dimezzati con la chiropratica.

Sono Umberto Cappelletti, ex giocatore della pallacanestro Cantù negli ottanta con la “fortuna” di avere vinto uno scudetto, una coppa dei campioni e quattro coppe delle coppe.

Ho ritenuto opportuno dare una testimonianza per potere ringraziare ancora oggi Piet Seru per quanto ha fatto per me e direi per tutti i miei compagni, in termini professionali e considerato il rapporto che si era creato anche umani.

Le nostre carriere posso affermare che sono iniziate parallelamente. Nei primi anni ottanta la Chiropratica in Italia era una scienza guardata con sospetto. Noi della Pallacanestro Cantù (dopo di noi credo che diverse le squadre italiane e non solo di pallacanestro si siano affidate alle loro cure) siamo stati i primi ad affidarci a questa medicina, e vi confesso che all’inizio lo facevamo di nascosto dai nostri medici ufficiali. Con il tempo però superata lo scetticismo dalla medicina ufficiale, posso garantire che non c’era partita in casa o fuori casa oltre a recarci nel suo studio nella settimana, che Piet non manipolasse qualcuno di noi. Potrei raccontare mille aneddoti o situazioni ma posso affermare che più di una volta alcuni di noi sembrava non potessero entrare in campo, ma a seguito di un suo intervento il problema veniva superato.

Spesso avevamo infortuni e soprattutto distorsioni alla caviglia. Se questo avveniva ed era presente il chiropratico che poteva subito intervenire, i tempi di recupero venivano dimezzati.

Importante comunque è precisare che non si sono mai voluti sostituire alla medicina ufficiale, ma essere parte integrante.

Non voglio dilungarmi oltre, ma faccio presente che a fine carriera dovevo essere operato di ernia al disco. Grazie a Piet questo non è avvenuto ed ho continuato a giocare per alcuni anni.

Inutile dire che ancora oggi a cinquantasette anni sono sotto le sue cure, anche perché l’attività sportiva a certi livelli usura molto e lascia strascichi, quindi a ogni minimo sintomo mi reco a Como e come sempre ne traggo beneficio e continuo a camminare diritto.

GRAZIE!!!!! a nome mio e posso affermare anche a nome di diversi altri mie ex compagni.

Umberto Cappelletti
umberto.cappelletti@gmail.com

 

Print Friendly, PDF & Email