Per il trenta per cento dei nostri pazienti noi chiropratici siamo l’ultima spiaggia, vengono da noi quando niente altro ha funzionato.

A volte arrivano spinti da un famigliare che ha fiducia, ma poco convinti. Altri si presentano perché dopo aver provato tutto hanno sentito che noi facciamo miracoli e provano anche da noi…

In ogni caso il novanta per cento di queste persone che con altre terapie(compreso quella per il dolore) non hanno avuto esito positivo, possono essere aiutati da noi con il metodo Sanrocco (https://pietseru.com/il-metodo-sanrocco) con diversi gradi di guarigione.

Solamente dopo una visita accurata da medico e chiropratico decidiamo se il paziente potrà trarre beneficio dai nostri trattamenti.

Se non certi di poterlo aiutare non pagherà la visita e lo indirizzeremo verso qualcuno più adatto al suo caso specifico.

L’approccio nel nostro Centro è molto diverso da quello a cui in genere si è abituati. L’idea è riassunta nella testimonianza di un medico.

Il dolore viene vissuto diversamente da persona a persona. Per questo non è semplice definirlo poiché si tratta di qualcosa che non possiamo né vedere né toccare, ognuno ha la propria soglia.

Si tratta di un’esperienza soggettiva che costituisce la base della nostra sopravvivenza. Il dolore non è semplicemente una risposta ben definita ad uno stimolo fisico registrato dal sistema nervoso centrale che ha come conseguenza una sensazione spiacevole. Lo stimolo del dolore si trasmette nel cervello ma il segnale non arriva ad un unico e specifico centro del dolore. Le informazioni infatti, si diramano nelle varie aree del cervello preposte a interpretare, valutazione ed emozioni.

 

Mal di testa

 

Le cose perciò sono complesse poiché le passate esperienze di dolore, le paure ad esso attribuite, le percezioni di riuscire a farvi fronte, il sostegno sociale ed altri fattori, determinano in maniera sconcertante il modo in cui il dolore viene vissuto e la nostra reazione.

In attesa di un appuntamento nel nostro Centro vi consigliamo di iniziare a vedere il dolore non più come incompatibile con una buona qualità della vita ma come qualcosa che si può sconfiggere. Inizierà ad aiutare il paziente a ridurre l’angoscia del dolore e la negatività ad esso associata e ad avere una speranza di star bene.

Quando crediamo di non poter combattere il nostro dolore soffriamo di più orche non riusciamo ad immaginare una positiva convivenza.

Al contrario, quando abbiamo fiducia e sappiamo di poter contrastare i vari problemi che possono insorgere, possiamo ridurre vulnerabilità e sofferenza.

 

chiropratica Sanrocco

 

Non arrendetevi al dolore, provate il Metodo Sanrocco con fiducia, perché se verrete accettati come pazienti con alte possibilità di guarigione, avrete risolto il vostro problema, o come minimo avrete migliorato moltissimo la vostra sintomatologia dolorosa.

 

Print Friendly, PDF & Email